Warning: include(/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php): failed to open stream: No such file or directory in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 84

Warning: include(): Failed opening '/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php' for inclusion (include_path='.:/opt/lampp/lib/php') in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 84
colazioni dolci del gruppo sanguigno: schiacciata con l'uva fragola

SCHIACCIATA CON L’UVA FRAGOLA

Gluten-Free(633)_200x0 symbol_laktosefrei gruppo0gruppoAgruppoBgruppoAB

Dalla toscana una focaccia dolce e  rustica buonissima, perfetta per le colazioni dolci del gruppo sanguigno. Una ricetta ideale per settembre, quando l’uva fragola è molto matura, uno di quei dolci-non dolci che amo di più. Il mio pergolato è generoso di uva fragola, nonostante lo poti drasticamente tutti gli anni, quindi, ti propongo questa bella ricetta  toscana. Difatti qui gli acini sono lasciati volutamente interi, con dentro i semi. Se vuoi impazzire puoi comunque toglierli uno ad uno…. Ottima per colazione e merende di bambini. Il segreto di una buona riuscita sta nel”asciugare bene i chicchi d’uva. In arrivo anche la torta bertulina e la salsa di uva fragola….

ingredienti

600gr di uva fragola

300gr farina di quinoa o grano saraceno

200gr farina di mandorle

50gr + 30gr zucchero semolato (facoltativo)

300ml acqua

100ml latte di mandorle

4 uova (tuorlo + albume)

50ml olio di vinacciolo + qb per ungere sopra

10gr lievito per dolci

1 pizzicone di sale

fai la schiacciata

schiacciata-con-uva-fragola-2

Lava e asciuga perfettamente i chicchi di uva fragola. Mescola l’acqua con l’olio e il latte di mandorle. Mescola le due farine con il sale. Monta per 5 minuti i tuorli con i 50gr di zucchero e incorpora la parte liquida. Monta a neve gli albumi. Incorpora prima le farine al composto di tuorli e poi l’albume senza smontare. Stendi metà dell’impasto su carta forno unta con olio, disposta su una teglia. Copri con 2 terzi dell’uva e cospargi con zucchero, poi ricopri con il restante impasto. Finisci con l’uva rimasta, un’altra spoverata di zucchero e una pennellatina di olio di vinacciolo. Inforna a 180 °C per circa 45 minuti.

 

7 comments

  1. Ciao Sara,ho fatto questa torta ieri sera…. è buonissima!!!!!
    Una sola domanda,le tue dosi sono per quante persone sono??? ..ne esce tantissima
    P.s secondo te si sposa con i fichi questo impasto?
    Ciao a presto

  2. Ciao Sara,ho fatto questa torta ieri sera…. è buonissima!!!!!
    Una sola domanda,le tue dosi sono per quante persone sono??? ..ne esce tantissima
    P.s secondo te si sposa con i fichi questo impasto?
    Ciao a presto

    1. ciao Fiorella! se intendi la torta dipende dalle fette, mediamente 12 (piccole), se intendi la salsa di uva fragola ne esce abbastanza con la dose da un kg. anche con i fichi verrà una meraviglia! 🙂

  3. Ciao Sara! Ho fatto anche io questa torta e a parte aver usato una tortiera del 26 (quindi è venuta alta, non esattamente una “schiaccia” ), e i semini dell’uva che ai più possono dar fastidio, è venuta bene! Il sapore della quinoa (farina proveniente dalle mogliazze) c’è, è innegabile, devo cercare di abituarmi… ma non male. Purtroppo al mio bimbo non piace…🤔 cmq grazie!! Settimana prossima proverò la bertulina!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *