Warning: include(/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php): failed to open stream: No such file or directory in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 85

Warning: include(): Failed opening '/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php' for inclusion (include_path='.:/opt/lampp/lib/php') in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 85
dieta del gruppo sanguigno: muffins vancouver al salmone

MUFFINS VANCOUVER AL SALMONE

Gluten-Free(633)_200x0 symbol_laktosefrei sugarfreegruppo0gruppoAgruppoBgruppoAB

Nell’ Inghilterra Vittoriana, i domestici delle famiglie nobili erano soliti mangiare dei dolcetti squisiti. Si narra che i cuochi delle varie famiglie, preparassero con il pane avanzato del giorno prima, i ritagli dei biscotti e le patate schiacciate,  delle piccole palline che venivano cotte su di una piastra unta, rendendo l’impasto leggere e croccante. I domestici non riuscirono a nascondere questa leccornia per molto tempo e ben presto, il segreto venne a galla e tutti iniziarono a gustare questa semplice  prelibatezza all’ora del tè.

Anche i fornai vollero preparare i Muffin e con il passare del tempo, per le strade di Londra comparve una nuova figura, l’Uomo dei Muffin o “Muffin men”, il quale passeggiando per le vie della città, portava appeso al collo un vassoio pieno di Muffin, che la gente acquistava durante le uscite pomeridiane, uno street food ante litteram.

Oggi i Muffin spopolano, sono simili a dei piccoli cupcake ma senza glassa,  possono essere dolci o salati, come nella ricetta che ti propongo oggi per una sostanziosa colazione.

Il Muffin inglese ha un parente americano, simile ma non uguale, perchè quello inglese è piatto, solitamente ha la forma di un disco e presenta delle crepe sulla superficie; in quanto è tradizionalmente cotto sulla griglia. 

Il cugino americano è un  dolcetto cotto dentro a dei stampini monoporzione e in origine lievitava grazie all’utilizzo del carbonato di potassio, oggi ancora si usta sostanzialmente baking powder.

L’origine del nome è incerto, come spesso accade , il termine originariamente scritto “moofin”, viene attribuito da alcuni,alla parola francese mouflet (pane soffice),mentre per altri deriva dal tedesco muffen (piccola torta).

Americano o Inglese,grande o piccolo, dolce o salato, il muffin è diventato un passepartout per colazioni, take away, merende, anche nella nostra dieta del gruppo sanguigno.

muffins-vancouver-3

In particolare questi muffins salati sono una specialità di Vancouver, al salmone (loro affumicato) noi NON Affumicato (qui la ricetta), veramente gustosi, li ho gemellati ad una delicata salsa, sempre a base di salmone, ingrediente principe della dieta del gruppo sanguigno.

Nelle mie ricette vedi a volte l’utilizzo del ghee (burro chiarificato). Non è contemplato dal disciplinare del dr Mozzi, per cui ti offro sempre l’alternativa vegetale.

ingredienti

per i muffins (12 piccoli)

140gr farina di mandorle

140gr farina di grano saraceno (no B AB)

sostituisci con farina di quinoa

200ml latte di mandorle

150gr salmone non affumicato

30gr ghee (no A AB) /olio di vinacciolo

30gr maionese casalinga

1 cucchiaino di senape in grani

2 uova

buccia e succo di 1/2 limone

aneto e semi di finocchio

10gr lievito per torte salate

sale

per la salsa al salmone

120gr salmone non affumicato tritato

30gr ghee (no A AB) /olio di vinacciolo

30gr cipollotto fresco tritato finemente

120ml latte di mandorle

20gr latte di mandorle in polvere

1gr farina di semi di carrube

aneto fresco tritato

pepe a mulino (no A AB)

sale

fai i muffins
muffins-vancouver-1

Ungi gli stampi della teglia per muffins e accendi il forno a 180 °C. Trita il salmone. Setaccia in una boule le farine, il lievito con il sale e la buccia di limone. Fai fondere il ghee oppure prepara l’olio. In un’altra boule monta le uova con il ghee fuso (o l’olio), il latte di mandorle, la maionese, la senape e il succo di limone. Incorpora il salmone tritato. Versa il composto al centro delle farine e amalgama velocemente con una spatola. Riempi a metà gli stampi  e inforna per circa 20/25 minuti, devono essere leggermente dorati. Attendi che siamo tiepidi per sformarli.

fai la salsa al salmone

muffins-vancouver-4

Fai sciogliere la farina di semi di carrube in poco latte di mandorle. Fai ammorbidire la cipolla nel ghee o nell’olio, in un wok, versa il latte di mandorle, quello in polvere e mescola bene. Unisci il composto di farina di carrube e fai addensare . Sposta dal fuoco e incorpora il salmone e l’aneto, continuando a girare. Servi tiepida con i muffins.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *