Warning: include(/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php): failed to open stream: No such file or directory in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 85

Warning: include(): Failed opening '/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php' for inclusion (include_path='.:/opt/lampp/lib/php') in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 85
dieta del gruppo sanguigno: kasha varniskes (grano saraceno)

KASHA (GRANO SARACENO) VARNISKESH RIVISITATA

Gluten-Free(633)_200x0symbol_laktosefreisugarfree gruppo0gruppoA

La kasha fa parte di quei piatti meravigliosi trasmessomi dalla mia insegnate di cucina russa, la bionda Tatiana, molti anni fa al Consolato Italia Russia di Milano. I russi, mi diceva nutrono una sorta di amore-odio per la kasha, che compare quotidianamente sulle loro tavole, vuoi come primo piatto o come colazione. In realtà è un porridge di cereali, molto spesso a base di grano saraceno. Vuoi poi coniugare la kasha alle ricette di cucina ebraica (qui ashkenazita) che ho studiato e cucinato negli anni. Ne è uscita fuori una torta salata rivisitata molto gustosa, che prende spunto dalla ricetta della kasha varnishkes, molto diffusa in America. A proposito, la base della ricetta viene da questo sito bellissimo.

In Yddish (la lingua degli ebrei dell’Europa dell’Est), varnishkes significa gnocchi o pasta, e io ho utilizzato appunto pasta, di grano saraceno e chicchi di grano saraceno per il condimento. Proprio come fanno loro, il grano saraceno, opportunamente trattato come vedrai, diventa una sorta di condimento.

Mi piace da morire adattare piatti della tradizione anche di popoli diversi per la dieta del gruppo sanguigno!

kasha varnikesh 1

Gli ebrei, fratelli della cucina per gruppi, non usano (non usavano direi), nè grasso di maiale, nè burro per cucinare carni, utilizzavano lo schmaltz, grasso di pollo, anatra od oca, non essendo diffuso l’olio d’oliva per ovvi motivi geografici.

Noi utilizzeremo olio di vinacciolo. Non ti lasciar spaventare dal nome: è una ricetta facilissima e molto gustosa: in fondo, una frittata di pasta di grano saraceno.

 

indice glicemico dei principali ingredienti Se vuoi scaricare le tabelle complete vai qui.

aromatiche uova grano saraceno cipolla olio funghi
 15 0 50 15 0 15

ingredienti

per la kasha

1 uovo

120 g di kasha, cioè chicchi di grano saraceno

700 ml brodo vegetale

pepe a mulino (no A)

sale

per il condimento

200gr funghi champignon (no 0)

(sostituire con finferli o chiodini)

100gr cipolla

prezzemolo

olio vinacciolo

sale

per il resto

200 g di pasta corta di grano saraceno

2 uova

sale

fai la kasha

Mescola per bene il grano saraceno in chicchi con l’uovo, sale e pepe. Disponi il grano saraceno su una teglia con carta forno a 180 °C per 15 minuti. Loro  (i russi e gli ebrei askenaziti) fanno così: in questo modo i chicchi rimangono intatti e ben distanziati, per via della tostatura, e nella cottura in brodo non diventeranno una massa collosa e compatta.

Ora  sgrana la kasha e trasferiscila nel brodo bollente, facendola cuocere coperta a fuoco medio per 15/20 minuti, girando spesso, finchè tutto il brodo non è assorbito.

fai il condimento ai funghi

Affetta la cipolla al velo. Pulisci e monda i funghi, tagliali a fette sottili. trita il prezzemolo. Fai trifolare i funghi in padella con olio e cipolla. Regola di sale. Alla fine cospargi di prezzemolo tritato.

cuoci la pasta e finisci il piatto

Cuoci la pasta corta di grano saraceno aldente in abbondante acqua bollente salata. Scola e condisci con la kasha e i funghi trifolati. Unisci le due uova sbattute e mescola bene. Trasferisci il composto in una teglia diametro 22/24cm con carta da forno unta d’olio. Cuoci in forno a 180 °c per circa 20 minuti. Servila calda, tagliandola con un coltello affilato bagnato

Jpeg
Jpeg

3 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *