Warning: include(/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php): failed to open stream: No such file or directory in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 85

Warning: include(): Failed opening '/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php' for inclusion (include_path='.:/opt/lampp/lib/php') in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 85
ricette del gruppo sanguigno cheese cake alla pesca melba

CHEESE CAKE ALL’AMARETTO E PESCA MELBA

Gluten-Free(633)_200x0  gruppoAgruppoBgruppoAB

Un ennesimo cheesecake, lo so…. ne vado pazza anche se non posso mangiarlo così tradizionale. E’ un omaggio alla pesca melba, tradotto per le ricette del gruppo sanguigno.

Ed ecco l’affascinante storia della pesca melba: La Pesca Melba fu inventata da August Escoffier nel 1899 in onore della leggendaria soprano australiana Nellie Melba, da lui molto ammirata. Il vero nome della cantante era Helen Porter Mitchell, ma aveva scelto il più facile “Melba” come contrazione e citazione di Melbourne, la sua città natale.

Escoffier l’aveva particolarmente apprezzata in una interpretazione del Lohnengrin di Wagner e ne conosceva i gusti poiché la diva alloggiava al Carlton, l’hotel in cui lui lavorava. Escoffier sapeva quindi che pesche e lamponi erano i suoi frutti preferiti come pure il gelato di vaniglia, che la diva si concedeva poco per timore di ripercussioni sulla gola.

Così, il giorno dopo a cena le fece trovare il dolce inventato in suo onore:
“Ripensando al maestoso cigno mitico che apparve nel primo atto del Lohengrin, le feci servire, al momento opportuno, delle pesche disposte su di un letto di gelato alla vaniglia, all’interno di una coppa d’argento incastrata tra le ali di un superbo cigno scolpito in un blocco di ghiaccio e ricoperto da un velo di zucchero filato. L’effetto prodotto fu sorprendente e la signora Melba si mostrò estremamente colpita dalla mia attenzione. La grande artista, che di recente mi è capitato di rivedere all’Hôtel Ritz di Parigi, mi ha ricordato la serata delle famose “pesche al cigno”. (Auguste Escoffier, Ricordi inediti, Slow Food Editore)

Successo e risonanza furono grandissimi e il dolce divenne ben presto molto popolare imitato  e trasformato, come ogni grande ricetta .Gli ingredienti erano solo “pesche tenere e mature al punto giusto, gelato alla vaniglia e purea di lamponi zuccherata”.

Nota la gelatina per lucidare la frutta fatta in casa. Ci metti un attimo ed è molto più salutare ed economica di quelle industriali.

cheese cake all'amaretto e pesca melba 1

Attenzione: un dessert buonissimo e impegnativo, da realizzare in rare occasioni di festa e in assenza di patologie naturalmente, benchè tu possa sostituire lo zucchero con stevia purissima.

indice glicemico dei principali ingredienti Se vuoi scaricare le tabelle complete vai qui.

zucchero pesche ricotta  lamponi crema di mandorle amaretti biscotti quinoa/mandorle limone
70 35 30  25 35 medio medio 20

ingredienti

per il guscio

350gr biscotti di mandorle/quinoa

50gl olio di vinacciolo

1 cucchiaio crema di mandorle

1 vaschetta di lamponi

per il ripieno

5 pesche mature

poco succo di limone

70gr zucchero che puoi sostituire con stevia

6 gr agar agar

700gr ricotta

80gr amaretti

vaniglia

liquore all’amaretto (facoltativo)

per la copertura

3 pesche

lamponi

20gr zucchero o stevia

2gr agar agar

120gr acqua

1 cucchiaio confettura a piacere

prepara il guscio

cheese cake all'amaretto e pesca melba 4

Prepara una tortiera a sgancio diametro 23, rivestita con carta forno. Trita al mixer i biscotti e successivamente incorpora l’olio e la crema di mandorle. Premi il tutto sulla base della tortiera e sulle pareti, aiutandoti con un cucchiaio. Il bordo deve essere alto 4 cm circa, senza fare il “tacco” nell’angolo con la base. Cospargi il fondo con i lamponi. Riponi nel refrigeratore.

fai il ripieno

cheese cake all'amaretto e pesca melba 2

Frulla le pesche con il succo di limone, mettile a scaldare brevemente e incorpora l’agar agar a caldo, mescolando benissimo. Lavora con la spatola la ricotta con lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere un composto cremoso. Amalgama senza mescolare del tutto la purea di pesche alla ricotta (effetto melange). Versa all’interno del guscio di biscotti, livellando bene.

copertura gelificata

cheese cake all'amaretto e pesca melba 3

Sciogli lo zucchero e la confettura in un pentolino con l’acqua, unisci l’agar agar e mescola bene, mantieni in caldo. Taglia le pesche a fette e distribuiscile sulla superficie del cheese cake. Distribuisci sopra anche i lamponi e spennella con la gelatina. Lascia solidificare in frigo per una notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *