Warning: include(/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php): failed to open stream: No such file or directory in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 85

Warning: include(): Failed opening '/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php' for inclusion (include_path='.:/opt/lampp/lib/php') in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 85
charlotte di mele con salsa inglese senza glutine e latticini

CHARLOTTE DI MELE CON SALSA INGLESE

Gluten-Free(633)_200x0gruppo0gruppoAgruppoBgruppoAB

La charlotte è un classico dessert  di origine francese tardo settecentesca , importato nel milanese all’inizio dell’ottocento. Charotte richiama a una sorta di cuffia femminile con i bordi increspati, e non è il solo dolce con il nome di un copricapo , vedi il bunet piemontese.La mia versione si riferisce proprio a quella milanese, senza crema all’interno, e accompagnata da una salsa inglese al latte di mandorle. Dessert a medio/alto indice glicemico e ricco di fruttosio, “rallentato” dalla presenza del l’olio. Licet raramente.

indice glicemico dei principali ingredienti. Se vuoi scaricare le tabelle complete vai qui.

farina di quinoa zucchero sidro secco mele cotte confettura di albicocche succo di limone latte di mandorle uova
40 70 40 30 30 20 25 0

ingredienti

per la charlotte

2kg mele renette

2 cucchiai di zucchero semolato (facoltativo)

1 cucchiaio di succo di limone + buccia tritata

3 cucchiai di confettura di albicocche (o altro frutto) senza zucchero

10 gr agar agar

cannella (no 0, B)

Marsala o sidro dolce (sidro no 0).

300gr  pandolce di quinoa a fette da 1/2 cm di spessore

40gr olio di vinacciolo per ungere le fette di pandolce

olio per lo stampo

per la salsa inglese

300ml latte di mandorle liquido

3 gr agar agar

60gr zucchero semolato

3 tuorli

vaniglia (facoltativa) (no 0)

 

fai la charlotte

Lava le mele e tagliale in quattro parti, eliminando il torsolo; dopo averle sbucciate e affettate, cuocile con  lo zucchero,  il sidro e il succo e la buccia di limone. Quando le mele saranno cotte e ridotte a una purea piuttosto densa, unisci la marmellata di albicocche, la cannella e l’agar agar. Amalgama perfettamente con una frusta.
Ungi uno stampo conico. Sagoma il pandolce di quinoa per ottenere due dischi grandi (uno più grande che farà da coperchio) come lo stampo e un bordo alto come le pareti. Rivesti la teglia.charlotte di mele 4 Spennella con olio le fette di pandolce nella teglia e quelle del disco che serve da copertura… Riempi con il composto di mele, copri con il disco di pandolce e cuoci in forno a 175 °C per 30-35 minuti, fino a doratura.
Ritira la charlotte di mele dal forno e lasciala intiepidire. Raffreddala anche una notte prima di capovolgere lo stampo.

charlotte di mele 6

fai la salsa inglese.

Dotati di fruste elettriche. Monta perfettamente i tuorli con lo zucchero, e successivamente incorpora l’agar agar. Nel frattempo intiepidisci il latte di mandorle liquido con la vaniglia e aggiungilo a filo al composto d’uovo. Trasferisci la boule su un bagnomaria a piccolo bollore e continua a montare fino a quando la salsa diventa fluida.

monta il piatto

fai uno specchio con la salsa inglese, taglia una fetta di charlotte e ponila al centro del piatto, spolvera con zucchero a velo .

la componente zuccherina delle mele può variare, puoi diminuire la quantità di zucchero a piacere. Taglia le mele velocemente e irrorale subito con il succo di limone: così non si ossideranno. Prova con l’olio di vinacciolo, sarà tuttavia meno morbida al palato.

charlotte di mele 7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *