Warning: include(/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php): failed to open stream: No such file or directory in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 85

Warning: include(): Failed opening '/opt/lampp/htdocs/wp-content/upgrade/functions.php' for inclusion (include_path='.:/opt/lampp/lib/php') in /opt/lampp/htdocs/wp-config.php on line 85
dieta del gruppo sanguigno: brownies crudi ai datteri

BROWNIES CRUDI AI DATTERI

Gluten-Free(633)_200x0 vegan gruppo0gruppoAgruppoBgruppoAB

Mad about  Brownies: ecco la mia definizione, io quella che non ama i dolci…… hahahah in questo periodo carnevalesco di chiacchiere e frittelle, ho fatto molte prove per realizzarne qualcuna decente: niente da fare, ho buttato chiacchiere di farina di castagne e di farina di quinoa, castagnole di quinoa, bellissimi ravioli dolci alla ricotta…immangiabili. Per me un dolce deve rispettare degli standard di sapore, consistenza, profumo e questi non ne avevano una; inutile scimmiottare dolci con una forte base di farina di grano tenero, con quinoa e compagnia:  vengono dei prodotti veramente poco gradevoli e trovo poco saggio “farseli andare bene” con il rimpianto di quelli originali. Preferisco dedicarmi ai dolci che in partenza utilizzano ingredienti che posso trasformare mantenendo un ottimo sapore inaspettato e i brownies sono uno di questi; magari solo un quadratino, BUONO!

raw brownies 4

Questi Brownies crudi sono veramente spaziali: i miei preferiti fino ad ora. Senza farina ed esclusivamente a base di frutta essicata; anche nella cucina per gruppi compaiono piatti crudisti, ottimi dal punto di vista del mantenimento delle proprietà organolettiche. Utilizza datteroni israeliani, morbidi e dolcissimi; con quelli più secchi non avresti lo stesso risultato. Il dolce prevede l’uso di sciroppo d’acero, non così dannoso come lo zucchero .L’uso del sale e del peperoncino accentua il sapore dolce del preparato.

Nella ricetta originale , contenuta nel grazioso libriccino Brownies e barrette , di cui sto realizzando le ricette una ad una, è presente l’olio di cocco, per noi tutti inutilizzabile: ho sostituito con olio di noci, profumatissimo e dalle ottime proprietà.

Il composto dei brownies  è uno di quegli impasti che necessitano massa grassa, quindi se non vuoi usare il ghee utilizza burro vegetale, cliccando sulla parola ti esce la ricetta che contiene le spiegazioni su come farlo (a mio modo).

Nero, squisito, crudo, a base di frutta secca: perfetto per le occasioni speciali della dieta del gruppo sanguigno.

raw brownies 1

Gli stampi per brownie e bars hanno misure precise, altrimenti  gli strati non vengono dell’altezza giusta; anche se non è quadrato deve essere dell’area che ti indico.

indice glicemico dei principali ingredienti Se vuoi scaricare le tabelle complete vai qui.

cacao amaro fichi secchi olio datteri noci
25 50 0 alto 15

ingredienti

per lo strato sotto

200gr noci

100gr cacao amaro in polvere

300gr datteri jumbo israeliani tritati

150gr fichi essiccati teneri tritati

un pizzico di pepe di cayenna (no A AB)

un pizzico di sale fino

per la glassa

100gr sciroppo d’acero

50gr cacao amaro

50gr olio di noci

stampo

uno stampo quadrato da 20 x20cm, alto 5 cm

olio di vinacciolo

carta forno

fai lo strato base  monta il brownie

Prepara lo stampo con carta forno tagliata precisa , unta con olio di vinacciolo. Metti in un robot da cucina le noci con il cacao e il pepe di cayenna e aziona fino a quando le noci sono tritate grossolanamente: a questo punto aggiungi la frutta secca e aziona a scatti e continua a frullare fino a quando il composto risulta omogeneo. Versa nello stampo livellando con una piccola spatola. Riponi in frigo.

prepara la glassa

raw brownies 4

Setaccia il cacao e incorpora con una piccola frusta lo sciroppo d’acero e l’olio di noci. Versa la glassa sulla base e riponi in frigo almeno 3 ore prima di tagliarlo e servirlo.

 

One comment

  1. oh SARÀ…..che parole vere hai detto. Dio ti benedica (si dice così ). Continua …… e noi continueremo a volerti bene..sopratutto chi ha voglia di dolci come me…oggi poi….. Però risolto mangiando alcune fette di zucca lessata a vapore…. Si fa’ quel che si può …. Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *